Posts

Showing posts with the label addestramento dei cani e civiltà

Argo. I cani e la civiltà.

Image
Racconta Eumeo, il porcaro, che quando Ulisse si trovava ancora a casa Argo fosse un fantastico cane da caccia: “Gran maraviglia ne trarresti: fiera Non adocchiava, che del folto bosco Gli fuggisse nel fondo, e la cui traccia perdesse mai.” Il cane da caccia è la perfetta allegoria di uno dei temi più salienti che ricorrono nei poemi omerici, cioè la civiltà come imbrigliamento della natura. Si ottiene un buon segugio prendendo una creatura con doti innate, dopodiché addestrandola a servire ai propri scopi, portando alla luce quel suo dono naturale, affinandolo e rafforzandolo. Sul grande scudo di Achille, nell’ Iliade, Vulcano illustra questo concetto ripetutamente: si vedono i contadini nei campi di grano; viti cariche di uva matura; mandrie di bestiame; ballerini e acrobati; via via rappresentando, in ciascuno spicchio, un esempio di coltura : cioè il miglioramento e la trasformazione da parte degli esseri umani di ciò che gli è stato donato da Dio.   Per Om